Visita del Segretario di Stato Nicola RENZI a Grenoble 11&12 febbraio

Il Segretario di Stato è stato accolto dal Sindaco di Grenoble, Sig. Eric PIOLLE, alla presenza dei collaboratori incaricati delle relazioni internazionali. Durante i colloquio sono stati ricordati alcuni progetti di collaborazione che purtroppo non hanno sboccato – donazione GAMBUTI, scambi tra liceo e scuole medie e le ottime relazioni che il Consolato intrattiene con il comune di Grenoble.

L’incontro è stato comunicato sulla stampa del dipartimento dell’Isère.

La mattinata del giorno 12 è stata dedicata alla città di Crolles. Il Sig. Philippe LORIMIER, sindaco di Crolles, ha consegnato la medaglia d’Oro della città al Segretario. Per la circostanza era presente una platea di personalità molto importanti come il Prefetto dell’Isère, On. Lionel BEFFRE, la Senatrice On. Eliane GIRAUD, i consoli di Slovacchia e di Lituania, i membri dell’Assemblea Dipartimentale ( Benard MICHON, Flavie REBOTIER, Francis GIMBERT…) i sindaci di Froges, Villard-Bonnot, Bernard THEVENET, Presidente del Panathlon district Francia e Marie-Claire NEPI , Segretaria Generale del Panathlon Club di Grenoble gemellato con quello di San Marino. Invitati anche la famiglia, residente a Crolles, del Segretario di Stato.

Il discorso del Signor LORIMIER dopo aver espresso l’onore di avere come ospite il Segretario RENZI, ha posto l’accento sulla storia millenaria della Repubblica ed i legami stretti della città di Crolles con i cittadini sammarinesi, la contribuzione dei nostri cittadini alla ricchezza (economica e culturale) della città e l’importantissimo lavoro svolto dal consolato a livello locale.

La Senatrice ha anche lei parlato dei sammarinesi, del loro lavoro nella vallata industriale dell’Isère , della loro formidabile integrazione e del mio impegno per fare conoscere ed apprezzare la nostra Repubblica, con risultato, un riconoscimento a livello locale, del Dipartimento dell’Isère e anche a livello nazionale francese.

Il Prefetto ha parlato delle relazioni diplomatiche tra la Francia e San Marino ricordando gli episodi i più rilevanti. Anche lui si è meravigliato della maniera nella quale i nostri cittadini si sono integrati e hanno contribuito allo sviluppo del dipartimento. Ha parlato del mio ruolo molto apprezzato come Console e come Decano del Corpo Consolare delle Alpi del Nord.

La cerimonia è parsa sulla stampa una volta nel mese di febbraio, poi alla fine dell’anno quando, sulla stampa si sono ricordati gli eventi più importanti nelle zona del 2017.

Un articolo presentando l’evento, l’intervista del Segretario e la Repubblica di San Marino è sul sito della città di Crolles

Il giorno prima, Segretario ha incontrato, nella sede del Consolato, il Direttivo dell’Associazione ed i Presidenti d’Onore, con il quale c’è stato uno scambio sulle problematiche sammarinesi; quelle specifiche della comunità e le espettativi per ambedue le parti.

Il Segretario ha anche avuto la possibilità d’incontrare durante il suo soggiorno, un ragazzo sammarinese che fa degli studi scientifici di alto livello, esempio di eccellenza delle comunità all’estero, delle famiglie che subiscono la discriminazione della legge sulla trasmissione della cittadinanza, insegnati d’italiano che intendono stabilire contatti con le scuole elementari di San Marino.