La Fête Nationale de Saint Marin

Il 3 ottobre, il Consolato di Grenoble, in collaborazione con l’Associazione della Repubblica di San Marino a Grenoble, hanno organizzato la Commemorazione della Festa Nazionale e il settimo Gran Premio di San Marino di Bocce (manifestazioni spostate da settembre a ottobre per motivo di disponibilità del bocciodromo).

Dal latto sportivo, questo tradizionale torneo di bocce coinvolge le squadre locale in categorie lionnese e petanche delle città di Crolles, Froges e Villard-Bonnot per la parte francese e quella bocciofila Monteceretto di Acquaviva. L’anno scorso a San Marino i locali avevano vinto i trofei, quest’anno invece sono stati quelli della vallata dell’Isère a occupare i primi posti ma i principali vincitori di questi incontri sono stati l’amicizia e la fraternità e il piacere d ritrovarsi.

Molte personalità francesi tra le quali Il Sig. Charles Bich, primo vice presidente del Consiglio Generale della Provincia, Sig.ra Aimée Gros, Consigliere del Consiglio Generale della Provincia, Sig. Daniel Chavand, sindaco di Villard-Bonnot e consorte, Sig. Philippe Lorimier, sindaco di Crolles, e Sig. Patrick Peyronnard, membro della Giunta di Crolles, Sig. Gilbert Reymond, sindaco di Champ près Froges, Sig Marcel Cremazy in rappresentanza del sindaco di FROGES, Dott. Menyhert Kocsis, Console di Slovacchia e consorte, hanno onorato della loro presenza questa manifestazione dimostrando l’attaccamento che portano al Nostro Paese.

Al momento degli interventi il Console Eliane Rastelli, ha scusato gli assenti (autorità francesi ) e il presidente della Comunità (presente a San Marino per partecipare alla Consulta ). E stata l’occasione, per il Console Eliane Rastelli di sottolineare la collaborazione delle Segreterie di Stato agli Affari Esteri, al Turismo e lo Sport, di portare il saluto di membri di Governo e del Presidente della Federazione Sammarinese Sport Bocce.

Il Console ha ringraziato André Giorgetti, membro del Direttivo dell’Associazione, e Ezio Francioni, Presidente della Bocciofila Acquavivese, coordinatori della parte sportiva, e i membri del direttivo per il loro impegno e il successo della manifestazione. Ha ricordato che, al di là, dell’aspetto sportivo e fraterno di quest’incontro, commemorare la Festa Nazionale in questo edificio è molto commovente perché prima di essere dedicato allo sport bocce questa struttura era una parte della cartiera dove hanno lavorato dei connazionali assieme a francesi, in periodi molti difficili. Le bocce erano un modo per gli emigrati di incontrarsi e di svagarsi dalle fatiche, con i loro amici francesi, la domenica pomeriggio. Il Presidente Onorario dell’Associazione, René Rastelli, ha lui ricordato un fatto storico che rinforza i legami tra San Marino e questa vallata. In agosto, precisamente il 24 2014, si è commemorato il 70 esimo anniversario del la liberazione di questa vallata dagli alleati, alla quale hanno partecipato i partigiani, tra i quali alcuni sammarinesi, che avevano, anche prima di questa liberazione, partecipato a parecchi sabotaggi (ponti, ferrovia...)

Il rinfresco, composto da prodotti sammarinesi (piadina torte vini e spumanti …) conosce sempre un gran successo.

Auspichiamo il migliore successo per l’edizione 2015.

 

Photos : Georges Lividini