I Sammarinesi della zona di Grenoble Festeggiano la Sant’Agata

Domenica 10 febbraio i sammarinesi della Circoscrizione Consolare di Grenoble si sono riuniti per commemorare la tradizionale Festa della Sant’Agata e ricordare il valore della Libertà.

Come consuetudine, l’incontro era organizzato congiuntamente dal Consolato e dall’Associazione dei Sammarinesi di Grenoble.

Quest’anno era il Segretario di Stato all’Istruzione e Cultura, Giuseppe Maria MORGANTI a portare il saluto da parte del Governo.

Prima di recarsi alla festa, il Segretario di Stato ha visitato la città di Grenoble, accompagnato dal Console. Durante questa visita il Console Eliane RASTELLI ha presentato i posti più significativi della città di Grenoble e le potenzialità di Grenoble e di tutto il Dipartimento dell’Isère ed in particolare le loro ricchezze scientifiche, industriali, universitarie e culturali. Il Segretario è parso particolarmente interessato e ha detto che questo modello poteva, senz’altro, essere un esempio da riflettere per la Repubblica di San Marino.

Arrivando alla festa, il segretario ha salutato personalmente tutte le famiglie e poi si è passato agli interventi.

Il Segretario ha sottolineato l’intenso attività della comunità ma ha soprattutto indicato che San Marino nelle sue nuove prospettive di sviluppo dovrà approfittare della presenza di numerosi concittadini sparsi nel mondo. In modo particolare, a seguito di una veloce visita della città di Grenoble e del circondario ha potuto intravedere le immense ricchezze che ci sono nel vicinato, specialmente nell’ambito scientifico e culturale e con tantissimi connazionali totalmente integrati ma avendo sempre un legame forte con la Madre Patria.

Il Presidente ha accolto gli ospiti, ringraziando tutti ed in modo particolare il suo Direttivo per l’impegno.

Il Console ha chiuso i discorsi ricordando i valori della Sant’Agata.

L’assemblea era composta di 130 convivi tra le quali autorità locali Come i sindaci delle città di Villard-Bonnot, Sig Daniel CHAVAND che ha offerto un tipico vino bianco della Savoia, di Froges, Sig. Claude MALIA (città gemellata con Acquaviva, il Deputato e sindaco della città di Crolles, On. François BROTTES dove si svolgeva la festa e che ha offerto al Segretario di Stato une bottiglia di Chartreuse VEP la liquore famosissima dei certosini della Grande Chartreuse. Molti membri dei consigli municipali avevano dato la loro adesione ed in particolare Sig.ra Germaine FAKHOURY e consorte, Sig. Georges FASTIER e Consorte, Sig.ra Clara MONTEIL. Da notare anche la presenza di Menyhert KOCSIS, Console della Slovacchia.

Per la comunità attorno al Console e al Presidente erano presenti molti membri del Consiglio direttivo dell’Associazione Sig.re Marie-Joe BINDI, Gwendoline BINDI e nipote, Annie MAZZA, Martine VANNUCCI ed i Sig.ri Roland AGARICI, Marino DE MARINI , André GIORGETTI, Laurent MAZZA, Aldo MICHELONI , Fernand LIVIDINI i Presidenti d’Onore Georges LIVIDINI e René RASTELLI e anche i coniugi e molti amici venuti aiutare.

Al Segretario è stato consegnato un libro sulle Alpi augurando che sia un ispirazione per prossimi soggiorni ed è l’occasione di dialogare con diversi sammarinesi e di ascoltare con piacimento tutte le iniziative intraprese dalla Comunità o da venire per riunire i concittadini, i lori amici e per fare conoscere la Repubblica.

Il pomeriggio era dedicato alla musica con molti brani della musica romagnola. La gente era cosi allegra che alcuni di loro hanno anche cantato diverse canzone del folklore romagnole come “san marino good bye“ “romagna mia“ ma anche "quel mazzolin di fiori", “bella ciao”.

Nel suo saluto di partenza al direttivo e al console il Segretario ha congratulato per questa festa e per il mantenimento delle tradizione.

Sicuramente che ha anche apprezzato di vedere appoggiati al muro numerosi poster che dipingono la repubblica cosi come le bandiere bianche azzurre

 

Photos par Georges Lividini